Alt text for the image

29-30 Aprile e 1 Maggio a Viterbo

Torna nel 2016 il tradizionale appuntamento per gli amanti dei fiori e del florovivaismo nella splendida cornice del quartiere medievale

Il quartiere medievale
rifiorisce
trasformandosi in giardino

La tradizione e il folklore
si rinnovano
nella città dei Papi

Un nuovo punto di vista
su un'architettura
millenaria

IL PROGRAMMA

Mostre, installazioni, artigianato e degustazioni. Visualizza tutti gli eventi in calendario

STORIA

La nascita di S. Pellegrino in Fiore e le sue origini storiche

TERRITORIO

Cosa visitare, le località più belle da visitare nei dintorni delle provincie del Lazio.

MAPPA

Visualizza la mappa interattiva
con le location della manifestazione e i punti di interesse

DOVE MANGIARE

Dagli agriturismi ai ristoranti,
dove mangiare a Viterbo nei giorni della manifestazione

DOVE DORMIRE

Dagli hotel ai bed&breakfast,
dove dormire a Viterbo nei giorni della manifestazione

FIORAI

Artisti dei fiori, elenco dei fiorai con le loro magnifiche composizioni

VIVAI

Piante e fiori, aziende vivaistiche operanti nel territorio viterbese

Ultime notizie

È un’immensa soddisfazione per me essere riuscito a realizzare anche quest’anno San Pellegrino in Fiore, evento unico capace di unire la bellezza del nostro quartiere medievale con l’amore per i fiori. Mai avrei immaginato trent’anni fa che quella che all’inizio era solo un’idea sarebbe diventata una tradizione per la Città di Viterbo che si rinnova ogni anno.

—Armando Malè

Presidente Ente autonomo

Da sempre San Pellegrino in Fiore rappresenta la manifestazione che inaugura la primavera a Viterbo. Un evento, giunto alla sua 28esima edizione, che segna il risveglio della città che torna a vivere dopo il periodo invernale e che torna a ospitare manifestazioni che ogni anno richiamano migliaia di turisti e visitatori, oltre ai viterbesi sempre presenti.

—Leonardo Michelini

Sindaco di Viterbo

Una manifestazione capace di coniugare la promozione storico artistica della città con l’eccellenza dei nostri florovivaisti, un’alchimia che rende la nostra città unica al mondo. Per questo mi auguro che la manifestazione, anche grazie al sostegno dell’amministrazione, abbia sempre più rilevanza nel panorama nazionale e internazionale.

—Giacomo Barelli

Assessore allo Sviluppo economico